Arte urbana, nuovo murale all’Ostiense: tra cartoon e Michelangelo

Il grande libro della urban art all’Ostiense, declinato come una sorta di “rap visuale” su muri e facciate della zona industriale primo ‘900, aggiunge un nuovo capitolo: Cartoon Network, canale tematico nato in America nel ’92 e presente in Italia su piattaforme televisive on demand, celebra il suo venticinquesimo anniversario con un imponente murale sulla facciata della sede romana in via dei Magazzini Generali 18-20. L’opera, realizzata in collaborazione con il Campidoglio (Assessorato Crescita Culturale), porta le firme degli street artist omino71 e Mr.Klevra.

Tema scelto: amicizia, incontro e diversità. Che i due pittori metropolitani hanno svolto popolando il murale di personaggi Cartoon Network e citando apertamente, nelle due mani con gli indici protesi a toccarsi, il Michelangelo della Sistina (La creazione di Adamo). E lungo le braccia “michelangiolesche”, che segnano l’opera in tutta la sua lunghezza, i profili dei maestri dell’animazione, padri nobili degli attuali cartoon ((Wiliam Hanna, Joseph Barbera, Tex Avery), e i loro personaggi (Tom & Jerry, Bugs Bunny, Will E. Coyote, Scooby Doo…). Il tutto unendo simbolicamente due facciate e superandone con naturalezza lo spigolo.

Al lavoro pittorico, tra l’altro, ha partecipato un gruppo di ragazzi costituito da ospiti dei Centri di Pronto Intervento Minori della Caritas e da coetanei romani, in base a un progetto Cartoon Network-Caritas Roma. Il gruppo ha anche girato un documentario per raccontare la realizzazione dell’opera.

“La pratica artistica fatta nello spazio pubblico”, ha commentato il vicesindaco e assessore alla Crescita Culturale Luca Bergamo, presente all’inaugurazione, “è uno strumento di ricostruzione della vita civile e del rapporto tra cittadini. Spesso le opere di street art sono il prodotto di una creazione collettiva. In questo senso non si tratta soltanto di un oggetto, ma di un’azione importante”.