Il 5,4% del Pil italiano ruota intorno alla web-economy.

Secondo una ricerca del portale AJ-Com.Net specializzato in campagne di comunicazione e web marketing è l’Italia il Paese la cui economia poggia in maniera più massiccia su Internet.

Un italiano su 4 preferirebbe un anno di astinenza sessuale piuttosto che rinunciare ad Internet. É quanto risulta da un sondaggio realizzato da AJ-Com.Net, network specializzato in campagne di comunicazione e web marketing, su un campione di 2 mila persone di entrambi i sessi.

Analizzando l’impatto di Internet sull’economia AJ-Com.Net mette in evidenza che, a sorpresa e battendo perfino l’Inghilterra, il nostro è il Paese la cui economia poggia in maniera più massiccia su Internet e vero è infatti che in Italia il 16% degli acquisti viene fatto proprio sul web, mentre la Gran Bretagna si classifica al secondo posto con il 13,5%.

Nel quantificare la capacità di generare ricchezza da parte del web, AJ-Com.Net sottolinea che la voce più importante è rappresentata dal consumo dei prodotti e servizi, pari al 65% del totale, con il settore del turismo al primo posto, seguito da informatica ed elettronica di consumo, assicurazioni online e abbigliamento.

Si parla dunque di oltre 100 miliardi di dollari, pari al 5,4% del prodotto interno lordo italiano. E se la cifra è già importante, essa è destinata a subire un’ulteriore impennata nel corso dei prossimi anni. «Senza considerare l’indotto costituito dal valore dei prodotti e servizi ricercati online e poi acquistati nel mondo reale» puntualizzano gli esperti di AJ-Com.Net.

Tra i principali beneficiari di questa crescita anche le piccole e medie imprese e i professionisti che secondo negli ultimi 5 anni grazie ad Internet hanno registrato un incremento medio annuo dell’8% dei ricavi, rispetto a un calo del 12% delle aziende che operano esclusivamente offline.

«In merito ai processi di globalizzazione delle piccole e medie imprese italiane, inoltre, l’incidenza delle vendite all’estero è del 28% per quelle attive su Internet contro il 2,5% di quelle non presenti in rete» sostengono gli analisti di AJ-Com.Net.

Ma il dato forse più sorprendente è che la web-economy italiana continuerà a crescere del 15% per i prossimi 5 anni ad un ritmo considerevolmente più elevato di quello della Gran Bretagna (11%), della Cina (7%) e degli Stati Uniti (5%). Una notizia giudicata particolarmente buona per le piccole e medie imprese e per gli imprenditori che investono in questo settore.

«Per loro la comunicazione su Internet diventa dunque ancora più centrale» commentano i responsabili di AJ-Com.Net.

Analizzando i cambiamenti dettati dal nuovo scenario dell’online anche l’advertising online risulta cresciuto esponenzialmente negli ultimi 3 anni toccando i 2,5 miliardi di euro nel 2017.

A trainare la crescita, osserva infine AJ-Com.Net, è il mobile, diventato ormai un canale molto rilevante per le aziende di qualunque settore, anche perché ad accedere mensilmente a Internet da mobile sono ben 31 milioni di italiani.

Così solo nell’ultimo anno il mercato del mobile advertising in Italia è cresciuto del 50%, toccando i 2,5 miliardi di euro nel 2017, pari al 40% del mercato digitale.

Le aziende stanno già aumentando i budget del marketing digitale e l’advertising online. «Sia le grandi e medie imprese che quelle più piccole e perfino i professionisti, perché le soluzioni di visibilità online sono accessibili con investimenti alla portata di tutti» puntualizzano i responsabili di AJ-Com.Net.

A ricorrere al network AJ Comunicazione – AJCOM, marchio registrato presso il Ministero dello Sviluppo Economico che dal 2002 opera nel campo della comunicazione e che ora ha lanciato il portale AJ-Com.Net, moltissime aziende ed enti nei più svariati settori. E tra i clienti neanche i vip sono mancati.

«Dare a tutti la stessa possibilità di raggiungere il numero più ampio possibile di media, giornalisti ed influencer», questa è la «vision» degli ideatori di AJ-Com.Net.

Il cuore del sistema è un database di oltre 30.000 giornalisti ed influencer che si possono raggiungere attraverso la piattaforma creata proprio affinché chiunque possa diffondere il proprio pensiero o la propria opera senza passare per i canali tradizionali.

«Vogliamo dare a tutti la possibilità di raccontare le loro storie, i loro successi, i loro eventi, collegandosi ad una vasta rete di giornalisti, blogger ed influencer che cercano quotidianamente notizie e contenuti di cui parlare» concludono i responsabili di AJ-Com.Net.