INTERNAZIONALI DI TENNIS, PARTITE ANNULLATE CAUSA PIOGGIA: SE LA FIT NON FARA’ RIMBORSARE IL COSTO DEI BIGLIETTI SCATTERA’ DENUNCIA PER TRUFFA E FRODE IN COMMERCIO

Dopo l’annullamento di alcune partite di tennis nel corso degli Internazionali di Roma a causa della pioggia che negli ultimi giorni si è abbattuta sulla capitale, il Codacons scende in campo per tutelare gli interessi degli utenti in possesso di regolare biglietto per incontri sospesi o annullati.

L’associazione ha infatti presentato un formale esposto alla Federazione Italiana Tennis chiedendo di rimborsare in modo integrale il costo dei biglietti per le partite annullate, e indennizzare in modo parziale i possessori di titoli di ingresso nel caso in cui gli incontri siano stati disputati solo in parte, e poi sospesi a causa della pioggia, e di modificare il regolamento ufficiale degli Internazionali di Tennis.

Tale regolamento, infatti, non conterrebbe alcun riferimento specifico circa possibili rimborsi dei biglietti nel caso in cui l’Organizzatore si trovi costretto a rinviare alcuni degli eventi in programmazione. Tale mancanza risulta gravemente lesiva del diritto del consumatore che, acquistando il biglietto per una intera sessione, come nel caso dello scorso 14 maggio, si sia trovato privato della possibilità di godere appieno di tutti gli eventi in programma.

Per tale motivo il Codacons ha diffidato la Fit a modificare un regolamento che va ad unico vantaggio della Federazione, e di disporre rimborsi in favore dei possessori di biglietti relativi a partite annullate. In caso contrario, sarà inevitabile una denuncia in Procura per truffa e frode in commercio.

Infine l’associazione segnala alcune lamentele dei cittadini relative all’insufficienza di toilette presso gli Internazionali di Tennis e allo stato di sporcizia dei bagni, situazione sulla quale si è chiesto a Fit di intervenire con urgenza.