Capena/ Approvato in Giunta un progetto sui servizi di riabilitazione per bambini e ragazzi

Dal Comune di Capena (area metropolitana di Roma) riceviamo e pubblichiamo

Con la deliberazione 134 del 13 dicembre scorso la Giunta Comunale ha approvato all’unanimità il progetto della Croce Rossa Italiana – Valle del Tevere per la realizzazione di una struttura protetta e di riabilitazione nel territorio di Capena denominata “Casa di Henry”.
Il progetto prevede l’attivazione di servizi di riabilitazione per i bambini da 0 a 14 anni, con ambulatori e palestre attrezzate in convenzione con il Consorzio intercomunale Valle del Tevere, che raccoglie i 17 comuni dell’area Cassia-Flaminia-Tiberina.
All’interno della struttura sarà aperto anche uno “Sportello adolescenti” e verranno realizzati servizi di supporto ai minori e alle loro famiglie a cui i residenti di Capena, su indicazioni dei servizi sociali, avranno la priorità sulle liste di attesa. Tra i servizi di sostegno sono previste le seguenti attività:
▪ Ambulatorio per sostegno genitoriale in famiglie con fragilità sociale,
▪ Ambulatorio per psicoterapie per singoli e coppie con fragilità sociale,
▪ Ambulatorio di neuropsichiatria infantile.
Lo spazio concesso dall’Amministrazione Comunale di Capena per la realizzazione del progetto della Croce Rossa è quello dell’ex nido “Il Leprotto” in via Morlupo. Gli spazi esterni saranno utilizzati per attrezzare un parco giochi accessibile ai bambini con disabilità, di cui il nostro territorio sente fortemente la mancanza, e vi troveranno accoglienza anche i Campi Scuola Estivi del progetto “Anch’io sono la Protezione Civile”, aperti a ragazze e ragazzi fra i 10 e i 16 anni.
I lavori di adeguamento degli spazi dovranno terminare entro 90 giorni.
L’assessore Elvira Campanale, delegata ai Servizi Sociali del Comune di Capena, dichiara: “Questo progetto porterà, ai ragazzi di Capena e alle loro famiglie, servizi di terapia e riabilitazione a cui finora è stato difficile accedere. Il Centro “Casa di Henry” – integrato con i Servizi Sociali comunali, che sono stati di recente potenziati, e con l’organizzazione del Consorzio intercomunale Valle del Tevere – consentirà di abbreviare le attese delle famiglie in difficoltà e di offrire servizi di alta qualità al nostro territorio. L’avvio del progetto attraverso un ente di riconosciuta affidabilità e con una presenza consolidata quale la Croce Rossa della Valle del Tevere aggiunge valore a questa iniziativa: il ringraziamento dell’Amministrazione va a tutti coloro che con il loro impegno ne hanno reso possibile l’avvio”.