Casa della Memoria e della Storia, i prossimi appuntamenti

Giovedì 14 marzo 2019 alle ore 17.00

E’ in programma SESSANTOTTO E DINTORNI il cinema negli anni della contestazione, la rassegna cinematografica suddivisa tra fiction e film documentari, che copre gli anni immediatamente precedenti e successivi al 1968. Si comincia con la proiezione di APOLLON, UNA FABBRICA OCCUPATA di Ugo Gregoretti (66’ – 1968). Il film nasce dalla collaborazione tra un gruppo di cineasti, coordinato da Ugo Gregoretti, e gli operai che occupano l’industria tipografica Apollon, sita sulla via Tiburtina a Roma. In forma di docu-fiction, il film ricostruisce le vicende della lunga occupazione della fabbrica, iniziata il 4 giugno 1967 e terminata nel dicembre 1968. Introduzione del regista Gianfranco Pannone.

Iniziativa cura di Istituzione Biblioteche di Roma e Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico in collaborazione con Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale e Circolo Gianni Bosio.

Mercoledì 20 marzo 2019 alle ore 16.30

Proiezione del film IL PATTO DELLA MONTAGNA. LE RADICI NOBILI DELLA QUALITÀ BIELLESE. Una produzione Ministero per la Cultura – Fondo Cinema, Film Commission Torino Piemonte, Jean Vigo Italia. Video AstolfoSullaLuna.

Il film documentario racconta di una storia vera, accaduta nel ’44 nelle Alpi biellesi. Il Patto della Montagna è il primo atto in Europa con cui si stabilisce la parità salariale tra uomo e donna. Nel 1944 – ’45, in piena guerra, si riuniscono clandestinamente a Biella imprenditori, operai e partigiani per siglare un accordo volto a mantenere attive le fabbriche tessili e migliorare le condizioni di lavoro, affermando parità retributiva a parità di lavoro.Una conquista che diverrà legge italiana ed europea solo negli anni Sessanta. Biella è città medaglia d’oro per la Resistenza. Intervengono Francesca Conti-autrice e produttrice del film, Elda Ferri-Coproduttrice del film, Carlo Ghezzi-Vice Presidente ANPI nazionale, Stefania Pomante-Segretario Generale CGL Civitavecchia Roma Nord Viterbo, Marta Bonafoni-Consigliera Regione Lazio. Introduce Marina Pierlorenzi-Responsabile donne ANPI Roma.

Iniziativa a cura di ANPI.

Giovedì 21 marzo 2019 alle ore 16.30

Nell’ambito di SESSANTOTTO E DINTORNI il cinema negli anni della contestazione, la rassegna cinematografica suddivisa tra fiction e film documentari, che copre gli anni immediatamente precedenti e successivi al 1968, è in programma la proiezione di PRIMA DELLA RIVOLUZIONE di Bernardo Bertolucci (100’ – 1964). Un ragazzo di agiata famiglia ma di idee rivoluzionarie decide di abbandonare il mondo in cui ha sempre vissuto e con esso la sua fidanzata. Dopo una breve relazione con una giovane zia e un periodo di profondo sconvolgimento ideologico complicato dal suicidio di un amico, si arrende e torna in seno alla famiglia. Introduzione del critico cinematografico Adriano Aprà.

Iniziativa cura di Istituzione Biblioteche di Roma e Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico in collaborazione con Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale e Circolo Gianni Bosio.

Venerdì 22 marzo 2019 alle ore 17.00

Presentazione del libro DALL’ALPINISMO ALLA LOTTA PARTIGIANA di Raffaele Occhi Alfredo Corti (Beno Editore 2018). Una monografia dedicata all’illustre scienziato, docente universitario e alpinista Alfredo Corti (1880-1973), nato a Tresivio (SO) e distintosi nella sua lunga vita per meriti scientifici, politici e alpinistici (autore anche delle “Guide dei monti d’Italia” dedicate al Bernina e alle Alpi Orobie, nonché della guida dei monti della val Grosina). Una figura poliedrica e carismatica, un uomo di grande cultura e dalla ferrea integrità morale che ha avuto, assieme alla sua famiglia, un ruolo fondamentale durante la Resistenza, combattendo fianco a fianco con personaggi del calibro di Sandro Pertini, Giulio Einaudi e i fratelli Federico e Renato Chabod per liberare l’Italia e farla rinascere dalle ceneri della Seconda Guerra mondiale. L’autore e l’editore ne parlano con Alessandro Portelli- Presidente Circolo Gianni Bosio e Lucio Cereatti-istruttore CAI. Intervento del Laboratorio di canto popolare diretto da Sara Modigliani.

Iniziativa a cura del Circolo Gianni Bosio

In corso fino al 13 marzo 2019 la mostra

LEA CONTESTABILE. ELEMENTI DI COSMOGRAFIA AMOROSA

Lea Contestabile, che nella sua pratica artistica ha mantenuto una matrice dalla forte componente sociale con una particolare attenzione all’arte di genere, ha ideato un percorso espositivo che si svolge in tre momenti distinti – la memoria del territorio, la memoria personale e la memoria storica – attraverso l’utilizzo del ricamo, della fotografia e delle colle. Iniziativa a cura di Manuela De Leonardis

Dal 19 marzo al 12 aprile 2019 è in programma la mostra ERRICO MALATESTA: IDEE E AZIONI. APPUNTI PER UNA STORIA INTERNAZIONALE. L’esposizione, attraverso pannelli e documenti originali, ripercorre le vicende e la vita di una delle più significative figure dell’Anarchismo del primo Novecento, con sezioni che ne illustrano la storia, il pensiero, le idee e le battaglie ideali.

L’iniziativa, a cura di Bianca Cimiotta Lami, Fabrizio Rostelli, Norma Santi, Tommaso Aversa, Francesco Maria Fabrocile, è promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale – Dipartimento Attività Culturali, FIAP – Federazione Italiana Associazione Partigiane in collaborazione con l’Associazione I Refrattari , il Gruppo Cafiero e il Circolo Giustizia e Libertà.

CASA DELLA MEMORIA E DELLA STORIA

Via San Francesco di Sales, 5 (Trastevere) – 

dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.30 alle ore 20.00 – Sabato e Domenica chiuso

Tel. 06/6876543 – 060608

INGRESSO LIBERO