L’Unione delle Terre d’Argine di Carpi: online un Bando per 10 Assunzioni in diversi Settori

L’Unione delle Terre d’Argine di Carpi ha indetto un concorso finalizzato all’assunzione a tempo indeterminato (dopo un periodo di prova di 6 mesi effettivi) di 10 Istruttori Direttivi, da impiegare presso i seguenti Uffici:

  • n.1 risorsa presso la CUC dell’Unione delle Terre d’Argine;
  • n.1 risorsa presso il Settore Amm.ne e Sviluppo delle Risorse Umane dell’Unione delle Terre d’Argine;
  • n.3 risorse presso il Settore Affari generali, legali, servizi demografici, onoranze funebri del Comune di Carpi;
  • n.1 risorsa presso il Settore Segreteria Generale e relazioni esterne del Comune di Campogalliano;
  • n.1 risorsa presso il Settore Amm.ne e Sviluppo delle Risorse Umane dell’Unione delle Terre d’Argine;
  • n.2 risorse presso il Settore Servizi Finanziaridell’Unione delle Terre d’Argine;
  • n.1 risorsa presso il Settore Affari generali e demografici del Comune di Soliera.

Si precisa che le ultime 8 risorse saranno assunte con procedura di mobilità ai sensi dell’art. 30 del D.Lgs 165/2001 e 34 del D.Lgs. 165/2000.

Requisiti

I candidati al concorso per istruttore direttivo devono essere in possesso dei seguenti requisiti generici:

  • cittadinanza italiana o cittadinanza di uno degli stati membri dell’Unione Europea o di una delle altre categorie ammesse dal bando;
  • godimento dei diritti civili e politici negli stati di appartenenza;
  • essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti gli – aver compiuto 18 anni di età alla data di scadenza del bando (ultimo giorno utile), e non aver compiuto 65 anni, o, se di età inferiore, non essere in età di collocamento a riposo;
  • iscrizione nelle liste elettorali;
  • non essere stati licenziati per persistente e insufficiente rendimento da una Pubblica Amministrazione o per aver conseguito l’impiego stesso attraverso dichiarazioni mendaci o produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabile;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • non essere stati destituiti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione;
  • immunità da condanne penali o da procedimenti penali in corso che impediscano la costituzione del rapporto di impiego con la Pubblica Amministrazione.
  • bando