RIFIUTI ROMA, CODACONS: SI RISCHIA NUOVA PARALISI, SITUAZIONE GIA’ CRITICA

L’incendio all’impianto di Rocca Cencia potrebbe avere effetti devastanti per la città, con ripercussioni sul fronte della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti che aggraverebbero una situazione già critica. Lo afferma il Codacons, pronto a scendere in campo a tutela degli utenti romani.

“I cittadini subiscono già da tempo una situazione disastrosa sul fronte dei rifiuti, con cassonetti stracolmi e una raccolta che avviene a intermittenza, strade sporche e spazzatura onnipresente in ogni angolo della città – spiega il presidente Carlo Rienzi – Il rischio concreto è che quanto accaduto nella notte a Rocca Cencia possa aggravare ulteriormente l’emergenza, riducendo il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti in città e incrementando la presenza di immondizia presso i cassonetti e lungo strade e marciapiedi. Una circostanza che, se dovesse verificarsi, dovrà necessariamente portare il Comune e l’Ama a ridurre la Tari in favore delle famiglie danneggiate, pena azioni legali del Codacons sulla base della normativa vigente che prevede una riduzione della tariffa rifiuti in caso di interruzioni nell’erogazione del servizio” – conclude Rienzi.