Romanina: rapinano una donna pensando di farla franca, ma vengono incastrati dalla Polizia di Stato

Eseguita ordinanza di custodia cautelare in carcere

Nella giornata del 4 dicembre gli agenti del Commissariato Romanina, diretto da Laura Petroni, hanno dato esecuzione all’ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere emessa dal Tribunale di Roma a carico di un  peruviano di 38 anni.

Il provvedimento è scaturito al termine di un’intensa attività di indagine iniziata nel mese di ottobre quando gli uomini del commissariato hanno proceduto al fermo di un altro cittadino peruviano, dopo che una donna aveva denunciato di essere stata rapinata da due uomini sud americani.

In particolare, questi, dopo averla distratta, fingendo di chiedere informazioni stradali, le sottraevano la borsa trascinandola per alcuni metri con l’auto a bordo della quale successivamente fuggivano via. Le indagini hanno permesso l’individuazione e il rintraccio del primo uomo, mentre il secondo al momento risultava irreperibile.

L’autorità giudiziaria sulla base dei gravi indizi di colpevolezza raccolti, emetteva a carico dello stesso ordinanza di custodia cautelare in carcere. L’uomo molto abile nell’ adottare numerosi stratagemmi volti ad impedire la sua identificazione e la sua reperibilità, è stato rintracciato, a seguito di numerosi accertamenti e appostamenti, dai poliziotti presso un ristorante della zona Eur, dove era riuscito a farsi assumere come cuoco.

L’attività d’indagine ha permesso, quindi, di procedere all’esecuzione del provvedimento dopo che gli agenti, fintisi clienti del locale, sono entrati e hanno arrestato lo straniero. A disposizione dell’A.G., dovrà rispondere del reato di rapina in concorso.