STADIO DELLA ROMA: CODACONS BLOCCA CAMPIDOGLIO

Prima di pronunciarsi sul proseguimento dello Stadio della Roma, il Campidoglio farebbe bene ad attendere la decisione del Tar Lazio, dinanzi al quale pende un ricorso del Codacons per bloccare tutti gli atti relativi al progetto di Tor di Valle.

“Il Comune di Roma ha messo il carro davanti ai buoi, e non si rende conto che le criticità relative al nuovo Stadio della Roma sono così tante e talmente pesanti che potrebbero portare al blocco dell’intera opera – spiega il presidente Carlo Rienzi – Le speculazioni private legate alla realizzazione della struttura, gli evidenti limiti sul fronte della mobilità che non potranno certo essere risolti con il potenziamento della Roma-Lido – potenziamento che nessuno sa se, come e quando avverrà – e un ponte, quello di Traiano, che non otterrà mai né i finanziamenti, né le necessarie autorizzazioni, rendono di fatto sempre più un miraggio la costruzione del nuovo stadio”.

“E tutte le criticità che dovessero emergere alla relazione del Politecnico di Torino, finiranno nei motivi aggiunti che il Codacons presenterà nel ricorso pendente al Tar, a difesa sia della città, sia degli stessi tifosi, che vivranno una odissea ogni volta che dovranno raggiungere lo stadio di Tor di Valle a causa di trasporti carenti e di collegamenti assolutamente inadeguati” – conclude Rienzi.